Silhouette e yoga: discriminazione, machismo e consumismo?

Screenshot_20190503-202842Ieri sono rimasta molto infastidita da una fotografia incontrata nelle reti sociali con una frase sui benefici dello yoga per i nostri glutei. Non trattandosi di un commento di un utente ma di un post di una rivista anglofona molto conosciuta, l’ho considerato eccessivo anche come strumento di marketing! Tuttavia ha scatenato in me ogni sorta di pensiero: devo meditare molto in questi giorni per poterli riordinare.

Lo yoga non nasce come pratica per migliorare la nostra apparenza estetica, questo è chiaro ad ogni sincero praticante. Mi sono già espressa online sull’argomento, dunque  non ripeto le motivazioni in questo articolo.

Vorrei invece attirare l’attenzione sul fatto che la foto della sognatrice di glutei perfetti associata alla frase è di una donna. La donna sogna glutei!? Non ho mai sognato glutei. Sogno di volare, sogno di andare al centro della terra, sogno di immergermi, di amare ma no, glutei niente. Non vedo perché dovrei sognarli!

Il messaggio che mi è arrivato è che dobbiamo sognare glutei perfetti. Il solito stereotipo estetico della silhouette preconfezionata. Lo yoga presentato nelle reti sociali non fa che alimentare questo modello estremamente maschilista: donne in perfetta forma ed estremamente esili si esibiscono in pose quasi circensi indossando pantaloni attillatissimi o seminude.

balance-beach-freedom-317157

Il problema non è esclusivamente legato al cliché femminile. L’altro messaggio veicolato da questo tipo di estetica visuale sullo yoga conduce ad una forte discriminazione tra i possibili praticanti. Sembra che la pratica sia riservata a donne esili con abilità circensi, possibilmente bianche e con i mezzi economici sufficienti a girare il mondo e acquistare pantaloni attillati e costosissimi, che vengono poi sponsorizzati dalle stesse yogini.

Certo, cercando nella rete si trovano delle campagne antidiscriminazione che espongono delle donne nere grasse in pose circensi e con gli stessi pantaloni. Mi sembra un tentativo di mettere in evidenza il problema ma putroppo mi pare anche in questo caso riduttivo.

balance-beach-horizon-91631Gli uomini non sono esenti da stereotipi naturalmente, anche se si sono riservati un’estetica più dignitosa. Le pose sono spesso meno circensi e più meditative, anche se rigorosamente con gli addominali in vista, mantenendo il modello brizzolato o barbuto, più saggio e affascinante.

In entrambi i casi, lo stile di vita veicolato resta legato ad un agognato benessere e sviluppo personale, associato in parte ad un tipo di consumo, per quanto idealmente sostenibile. Quindi, l’estetica dello yoga, invece che trasmettere e far riflettere sull’etica dello yoga (non violenza, verità, onestà, continenza, non attaccamento, purezza, contentamento, ardore nella disciplina, studio e conoscenza di sé, abbandono e fiducia nello spirito divino), diffonde messaggi commerciali.

Ora, è ovvio che sulle reti sociali si faccia pubblicità e che siano presenti messaggi pubblicitari di corsi, ritiri, scuole e altre attività. Passare invece messaggi commerciali indiretti su, ad esempio, cosa dovremmo mangiare, come dovremmo vestire e dove dovremmo viaggiare, mi sembra essere differente e alimentare la nostra società basata sul consumo.

avocado-basil-close-up-1143754

Lo yoga, tuttavia, non ha molto a che fare col consumo compulsivo che ci caratterizza: ci insegna a star seduti e pazienti e non si presta a praticanti “mordi e fuggi”.

Chi sono e come pratico, visita il mio sito o scrivimi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close